Dr Casa Vendita Locazione Pertinenze Accessori ✉ Contatti ☎ +39 329 600 6868
Dr Casa  ➤   Accessori  ➤   Diziocasa  ➤   F
parte del logo Dr Casa raffigurante il tetto in rosso con un comignolo dal quale fuoriesce fumo color ciano a forma di cuore ed un sole giallo splendente a est
F
Fabbricati rurali
(CT) Insieme delle “costruzioni strumentali all'esercizio della attività agricola”.
La norma vigente individua due sottoinsiemi nei quali, ai fini catastali, i fabbricati rurali possono venire censiti e precisamente:
1- come unità a destinazione abitativa;
2- come unità funzionali ad attività produttiva agricola.
Fabbricato
La costruzione coperta, isolata da vie o spazi vuoti, oppure separata da altre costruzioni mediante muri maestri che si elevano, senza soluzione di continuità, dalle fondamenta al tetto, che disponga di uno o più liberi accessi sulla via e abbia, eventualmente, una o più scale autonome.
Fabbricato (ampliamento del)
L'ulteriore costruzione in senso orizzontale o verticale, di vani in un fabbricato già esistente, con l'incremento di volume del fabbricato stesso.
Fabbricato (volume del)
(v/p vuoto per pieno)
Il volume totale dello spazio compreso tra le pareti esterne, il pavimento più basso e la copertura misurata all'esterno.
Fabbricato di tipologia civile
Edificio a destinazione residenziale con incidenza significativa dei costi relativi alle opere di finitura (pavimenti, rivestimenti, infissi, accessori impiantistici).
Generalmente ha caratteri distributivi razionali, livello architettonico buono.
E' un edificio ubicato generalmente in zone residenziali, con abitazioni inquadrate nella categoria catastale A/2, corrispondente alla R/1 del nuovo Quadro Generale delle Categorie di cui al D.P.R. 138/98, caratterizzate da ottima esposizione prevalente, grado di rifinitura tra il ricco e l'ordinario, media ampiezza dei vani, completezza di impianti tecnologici e dotazione di almeno due servizi igienici. Non è determinante la presenza o meno dell'alloggio del portiere nell'edificio.
Sono compatibili con la categoria anche quelle unità immobiliari di consistenza inferiore a quella propria delle abitazioni di tipo civile a quelle appartenenti ai fabbricati a schiera, con caratteristiche costruttive, tecnologiche, di rifinitura e dotazioni proprie della categoria.
E' ammessa nel fabbricato la compresenza di autorimesse o box auto e quella di unità immobiliari a destinazione commerciale (negozi, magazzini, laboratori, istituti di credito e assicurazioni).
(circ. 5 del 14.3.1992 D.C. Catasto e nota C/11022 del 24. maggio 1994)
Fabbricato di tipologia economica
Complesso edilizio a destinazione residenziale con incidenza ordinaria dei costi relativi alle opere di finitura (pavimenti, rivestimenti, infissi, accessori impiantistici).
Generalmente caratterizzato dal massimo sfruttamento della superficie e della volumetria edificabile, con più scale di accesso e pianerottoli che disimpegnano più unità immobiliari.
E' un edificio generalmente ubicato in località eccentriche, anche se del tipo popolare, con abitazioni solitamente inquadrate nella categoria catastale A/3, (corrispondente alla R/1 del nuovo Quadro Generale delle Categorie di cui al D.P.R. 138/98) caratterizzate da buona esposizione prevalente, grado di rifinitura tra l'ordinario ed il semplice, ampiezza dei vani medio piccola, completezza di impianti tecnologici e dotazione generalmente di non più di un servizio igienico.
E' ammessa nel fabbricato la compresenza di autorimesse o box auto e quella di unità immobiliari a destinazione commerciale (negozi, magazzini, laboratori, istituti di credito e assicurazioni).
(circ. 5 del 14.3.1992 D.C. Catasto e nota C/11022 del 24. maggio 1994)
Fabbricato di tipologia signorile
Edificio, anche plurifamiliare, inquadrato nella categoria catastale A/1, corrispondente alla R/1 del nuovo Quadro Generale delle Categorie di cui al D.P.R. 138/98. Le abitazioni sono caratterizzate da ottima esposizione prevalente, ricco grado di rifinitura, grande ampiezza media dei vani, completezza di impianti tecnologici.
Presenta generalmente caratteri architettonici di pregio, locali comuni di caratteristiche superiori a quelle possedute dai fabbricati civili, finiture interne accurate con impiego di materiali, impianti completi e di tecnologia superiore.
(Circ. 5 del 14.3.1992 D.C. Catasto e nota C/11022 del 24. maggio 1994)
Fabbricato intensivo
Edificio caratterizzato da forte densità abitativa, generalmente contraddistinto dal massimo sfruttamento della superficie e della volumetria ai fini abitativi.
Nei grandi centri urbani è composto generalmente da oltre 30 unità immobiliari.
Fabbricato non intensivo
Edificio caratterizzato da media densità abitativa, generalmente contraddistinto da medio sfruttamento della superficie e della volumetria ai fini abitativi. Nei grandi centri urbani è composto generalmente da un numero limitato di alloggi inferiori generalmente alle 15 unità immobiliari.
Fabbricato nuovo
Costruzione edificata ex novo dalle fondamenta al tetto nel rispetto delle norme urbanistiche con vetustà non superiore a 5 anni.
Fabbricato recente
Costruzione con vetustà di edificazione dai 5 ai 30 anni.
Fabbricato ristrutturato
Costruzione che ha subito notevoli interventi di manutenzione straordinaria.
Fabbricato semi-intensivo
Edificio caratterizzato da tra forte e media densità abitativa, generalmente contraddistinto da buon sfruttamento della superficie e della volumetria ai fini abitativi. Nei grandi centri urbani è composto generalmente dalle 15 alle 30 unità immobiliari.
Fabbricato vecchio
Costruzione con vetustà di edificazione oltre ai 30 anni.
Fascia (OMI)
Area territoriale con una precisa collocazione geografica nel Comune, costituita da un'aggregazione di zone omogenee, come definite dall'Osservatorio dei Valori Immobiliari.
Il territorio comunale è ripartito nelle seguenti fasce:
Centrale (codice B)
Semicentrale (codice C)
Periferica (codice D)
Suburbana (codice E)
Rurale (codice R)
Fascia centrale (OMI)
Porzione di territorio comunale che coincide con il centro urbano del comune inteso come aggregato edilizio perimetrabile e distinguibile, in grado di esercitare attrazione nei confronti di un insediamento più ampio.
Fascia demografica
Classificazione del Comune sulla base della popolazione residente così come rilevata dall'ISTAT.
Fascia periferica (OMI)
Porzione di territorio comunale contigua alla fascia semicentrale, delimitata dal margine esterno dell'insediamento edificato.
Fascia rurale (OMI)
Porzione di territorio comunale dove l'attività prevalente è quella agricola con edificazione di carattere rurale o dove l'edificazione è quasi o del tutto assente. Individua, comunque, la rimanente parte del territorio comunale non compresa nelle fasce in cui risulta suddiviso ed è delimitata dal confine amministrativo del Comune.
Fascia semicentrale (OMI)
Porzione di territorio comunale che è in posizione immediatamente contigua al centro urbano e che ad esso è direttamente connessa per i servizi, i trasporti, le infrastrutture.
Presuppone la presenza della centrale e della periferica, così come definita, essendo intermedia tra queste due.
Fascia suburbana (OMI)
Porzione di territorio comunale che contiene le aree urbanizzate che sono separate dall'agglomerato urbano del Comune da un territorio non edificato, da una barriera naturale o artificiale.
Fattoria
(CT) Azienda agricola formata da un complesso di terreni agricoli e costruzioni rurali necessari alla abitazione del fattore, alla conduzione del fondo rustico, allo stoccaggio e conservazione dei prodotti ed all'allevamento del bestiame.
immagine raffigurante una freccia rivolta verso l'alto colorata a destra verde, in centro bianco, a sinistra rosso e in basso azzurro
Fienile
(CT) Locale destinato alla raccolta e conservazione del fieno.
Finanza immobiliare
Dinamiche finanziarie appropriatamente coniugate con dinamiche economico-immobiliari.
Foglio di mappa
Porzione di territorio utilizzata nelle mappe catastali.
I fogli sono numerati progressivamente e separatamente per ogni comune e si compongono di particelle.
Fondi aperti
Fondi Comuni di Investimento a capitale variabile in cui il numero delle quote rappresentative del patrimonio netto in circolazione varia in funzione del numero di sottoscrittori del Fondo.
Fondi chiusi
Fondi Comuni di Investimento in cui il numero massimo di quote in circolazione è stabilito per regolamento.
Fondi immobiliari (equity reit)
Fondi comuni che effettuano investimenti in proprietà immobiliari.
Traggono profitto dall'incremento di valore e si avvantaggiano anche del reddito prodotto dal bene stesso (ad esempio gli affitti). Strumento finanziario che consente al risparmiatore di partecipare ai risultati economici di iniziative assunte nel comparto immobiliare.
Fondo comune d'investimento
Patrimonio autonomo suddiviso in quote di pertinenza di una pluralità di partecipanti, gestito da una Società di intermediazione finanziaria che ha la forma di una S.p.A. che raccogliere i capitali dei risparmiatori mediante l'emissione di quote dette parti, per effettuare investimenti diversificati in titoli mobiliari.
Fondo rustico
Insieme di terreni aventi natura agricola e costituenti un unico complesso aziendale.
Franchising
Contratto tipico per cui l'impresa concedente (franchisor) concede all'impresa concessionaria (francisee) di esercitare un'attività di vendita o di prestazione avvalendosi dell'assistenza a vari livelli (brevetti, know how, marchio ecc.) della concedente stessa dietro versamento di canone.
Frantoio
Ambiente in cui sono collocati i macchinari utilizzati a frangere le olive per la produzione dell'olio.
Frutti pendenti
(CT) Prodotti naturali esistenti sulla pianta che non hanno ancora raggiunto la loro maturazione.
immagine raffigurante una freccia che punta a sinistra colorata in basso verde, in centro bianco, in alto rosso ed a destra azzurro vai alla pagina precedente immagine raffigurante una freccia rivolta verso l'alto colorata a destra verde, in centro bianco, a sinistra rosso e in basso azzurro vai alla pagina successiva immagine raffigurante una freccia che punta a destra colorata in basso verde, in centro bianco, in alto rosso ed a sinistra azzurro
Le informazioni presentate in questa pagina, sono scritte con la massima attenzione,
ma essendo soggette ad interpretazioni o cambiamenti (dettati da vari fattori quali legislazione o sostituzione materiali nel tempo, ecc),
in caso di contenzioso Ti invitiamo a contattarci per fare un approfondimento con il professionista più idoneo al Tuo caso.
Dr Casa di Massimo Semeraro
Via Varesine 1 - 21030 Grantola (VA)
Iscriz. R.E.A. VA - 359602 - P.IVA 03538910120